Al via il progetto Sosteniamoci!

Sabato 29 maggio è ufficialmente cominciato il progetto Sosteniamoci, realizzato da GTV e ACAV nell’ambito del bando Piano Giovani di Zona Trento Arcimaga, con lo svolgimento della prima di tre giornate tematiche dedicate alla sostenibilità e alla cooperazione internazionale.

Durante la giornata si sono affrontati i temi del riuso, del riciclo e dell’economia circolare. I partecipanti al progetto, una decina di ragazzi, hanno avuto modo di approfondire queste tematiche sia con attività pratiche orientate alla dimensione locale sia con riflessioni più ampie legate alla cooperazione internazionale e all’Agenda 2030.

La mattinata è iniziata con la visita a Di Casa in Cosa, una realtà trentina nata dall’Associazione dalla Libera Voce il cui scopo è il reinserimento lavorativo di persone con esperienze di detenzione. Nel concreto l’associazione fornisce dei servizi di sgombero ai privati cittadini e gli oggetti e i mobili ritenuti ancora in buono stato vengono venduti nel loro negozio dell’usato in via Zara a Trento. È proprio lì che sabato 29 i ragazzi del progetto Sosteniamoci hanno passato una mattinata all’insegna dello svolgimento di attività legate a piccoli lavori di restauro dei mobili e al corretto riciclo dei materiali.

Dopo il pranzo al sacco al parco Santa Chiara, la seconda parte della giornata si è svolta nella sala conferenze della sede di ACAV dove sono state realizzate delle attività riflessive collegate alla prima parte della giornata. La prima attività ha riguardato le azioni quotidiane che è possibile implementare per vivere in maniera più sostenibile. Da questa dimensione si è poi passati ad un discorso generale sull’Agenda 2030 dell’ONU ed in particolare sull’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 12 “garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo”. 

Uno dei punti di maggiore forza dell’Agenda 2030 è il coinvolgimento nel raggiungimento dei suoi obiettivi di un grande numero di attori e non solo degli Stati. In quest’ottica, l’azione individuale appare essere una componente essenziale dell’adempimento dell’Agenda ed essere consapevoli dell’impatto del nostro stile di vita è fondamentale. Per questo abbiamo calcolato insieme ai partecipanti la nostra Carbon Footprint, un calcolo basato proprio sul nostro stile di vita e di consumo.

Dopo questa parte, Benedetta Massignan, la responsabile di GTV, ha presentato l’associazione e le attività che vengono realizzate in Vietnam e in Trentino e sono state presentate sinteticamente anche le attività realizzate da ACAV, che verranno approfondite nei prossimi incontri. 

Infine, è stata proposta ai partecipanti la visione di due documentari. Il primo è “Hoa, storia di una guaritrice”, realizzato da GTV, che tratta il tema della medicina tradizionale vietnamita e della protezione della biodiversità. A questo è seguito “La Terra Nuova”, un documentario sull’Uganda e sulla sua risposta alla crisi migratoria che sta affrontando realizzato dall’Associazione culturale 46° parallelo e da ACAV.

Con quest’ultima attività si è conclusa la prima giornata del progetto, il prossimo appuntamento sarà sabato 5 giugno. I temi trattati saranno “l’acqua e le foreste” e le realtà coinvolte saranno il progetto Logical Forest e l’Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo.

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.