Buona festa della donna 2020!

Donne Sud Sudanesi ed Ugandesi dell’Istituto tecnico di Koboko. ACAV lavora su un progetto di sviluppo con 308 giovani donne Sud Sudanesi per l’apprendimento di una nuova professione, Uganda 23 Giugno 2017.
© Fabio Bucciarelli

In Africa, due terzi delle ore di lavoro svolte sono a carico delle donne. Sono le donne a produrre il 70% del cibo, eppure ottengono appena il 10% dei guadagni. Sono la spina dorsale dell’economia rurale africana, ma possiedono meno dell’1% dei diritti di proprietà sulle terre.  I due terzi dei 40 milioni di bambini africani che non hanno accesso all’istruzione sono ragazze e l’analfabetismo tra le donne è il doppio di quello maschile. Eppure, quando le ragazze ricevono un’istruzione, si sposano più tardi, hanno meno figli e il loro reddito aumenta. La produttività economica cresce, la mortalità e la malnutrizione infantile si riducono, i decessi durante il parto diminuiscono, la nutrizione generale e la salute migliorano e la diffusione dell’HIV si riduce. Ogni anno di istruzione in più aumenta il salario finale di una ragazza di almeno il 10% [Fonte: https://www.independent.co.uk/news/world/africa/from-dawn-to-dusk-the-daily-struggle-of-africas-women-416877.html].

Se guardiamo all’Uganda, negli ultimi anni ha certamente iniziato ad affrontare le tematiche legate alle differenze di genere in maniera più seria e costruttiva. Nonostante ciò, la maggior parte delle vecchie concezioni sugli stereotipi di genere non sono cambiate, in Uganda come nel resto del mondo. Le donne devono cucinare, lavare, prendersi cura dei figli, mostrare rispetto e sottostare agli uomini, incaricati di andare a lavorare per provvedere al mantenimento della famiglia.

In Uganda, le disuguaglianze di genere limitano la capacità delle donne di trarre pieno beneficio dai programmi di sviluppo. Istituzioni formali e informali, come il patriarcato, la religione, la famiglia, le pratiche sociali e culturali, giocano un ruolo fondamentale nel perpetuare le disuguaglianze di genere. Il governo ugandese ha riconosciuto la necessità di ampliare le opportunità per donne e ragazze, cercando di rispondere alle loro esigenze specifiche e di ridurre le disuguaglianze di genere e la maggiore vulnerabilità cui sono soggette. Come sostiene l’UNDP, l’uguaglianza di genere non è soltanto un diritto umano fondamentale, ma anche una condizione preliminare per uno sviluppo sostenibile. Riuscire a fornire a donne e ragazze un’istruzione di qualità, un adeguato sistema sanitario, offerte di lavoro dignitose, accesso ai diritti di proprietà e alla tecnologia, e pari opportunità nel prendere parte ai processi decisionali politici ed economici, porterà ad uno sviluppo sociale, economico e ambientale sostenibile tanto in Uganda quanto nel resto dei paesi del mondo.

ACAV da decenni è impegnata per garantire uguali opportunità a uomini e donne. In molti progetti scegliamo, in modo consapevole, di fare una differenza positiva a favore delle donne. Per colmare il gap è necessario fare scelte forti per avvantaggiare chi ancora oggi è escluso. Negli ultimi anni siamo orgogliosi di aver realizzato con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento il progetto “Il futuro dell’Africa in Africa” [https://www.acav.eu/it/il-futuro-dell-africa-in-africa/ ]. Tra le cose realizzate, abbiamo favorito l’integrazione di 308 ragazze rifugiate di età compresa tra i 14 ed i 19 anni, selezionate tra le giovani più a rischio presenti nel campo profughi di Rhino, dando loro la possibilità di frequentare un corso di formazione professionale, un periodo di apprendistato ed infine un set di attrezzi per avviare la professione appresa.

Oggi queste ragazze hanno un futuro. Aiutaci a continuare a dare un futuro a molte altre!

Per sostenere i nostri progetti in Uganda e trasformare così la vita di molte altre donne:

EU IBAN: IT 63 J 083 0401 8130 0001 3314 874
BIC: CCRTIT2T76A
CC POSTALE: 12134383

GRAZIE

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.