Festa finale per il progetto Sosteniamoci

Mercoledì 30 giugno con l’evento finale ospitato dal Muse, si è concluso il progetto “Sosteniamoci – spunti di sviluppo sostenibile e cooperazione internazionale”. 
A causa del maltempo l’evento è stato spostato nelle aule interne del museo e nonostante le limitazioni dovute alle procedure per la prevenzione del Covid-19, vi è stata un’ottima partecipazione. 

A rompere il ghiaccio sono stati i ragazz* di Vivila in 3D che hanno condotto “Chiacchiere di sostenibilità” dialogando sul tema dei rifiuti con Chiara Lo Cicero, responsabile della gestione rifiuti presso l’Appa.

Subito dopo Maria Floretta, volontaria di ACAV, ha proposto degli stimoli di riflessioni e discussione sul tema della sostenibilità alimentare e agricola nel continente africano. In particolare ha portato l’esempio del progetto “Wealth creation through fructiculture in eastern e western nile” condotto da ACAV in Uganda e finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento. La presentazione è stata un’occasione per conoscere meglio come la cooperazione internazionale possa perseguire degli obiettivi di sostenibilità senza confini geografici, tanto in Italia quanto all’estero. 

Infine, nell’ultima ora dell’evento i partecipanti hanno avuto l’opportunità di giocare a “Khe Roba”, un monopoli gigante ambientato in Vietnam, creato e organizzato da GTV. A differenza del monopoli classico, nel Khe roba è prevista nelle regole la possibilità di scegliere due diverse strategie di gioco una sostenibile e una speculativa. Il gioco, oltre a far divertire, ha anche lo scopo di far riflettere sulle diverse modalità di turismo e su quelle che sono più sostenibili. 

All’interno delle aule del museo inoltre, per tutta la durata dell’evento, sono stati organizzati vari laboratori su riuso e autoproduzione.
Con il laboratorio “La maglietta si trasforma”, Sandra dell’associazione “El Costurero” con la sua creatività ha mostrato come si possano trasformare dei capi che non indossiamo più dando loro una seconda vita. Inoltre, i partecipanti al progetto Sosteniamoci hanno sperimentato un laboratorio di autoproduzione di deodorante e gel igienizzante realizzati seguendo le ricette di Laura Andreolli, con prodotti naturali e di facile reperibilità e, infine, un laboratorio per i più piccoli nel quale si sono piantati vari semi in vasetti di carta variopinti.

Con questo evento è giunto a termine il progetto “Sosteniamoci” parte del Piano giovani di Zona Trento Arcimaga 2021. 

Ringraziamo di cuore il Muse per averci ospitato, i ragazz* di Vivila in 3DEl costurero, i volontari, i partecipanti al progetto e tutt* coloro che sono passat* a trovarci!

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.