Emergenza Sud Sudan – Acqua nel campo profughi di Rhino Camp, Uganda

L’iniziativa si svolge nel campo profughi di Rhino Camp, nel Distretto di Arua: il campo ospita attualmente 85mila rifugiati del Sud Sudan.

ACAV, grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Trento, realizza un’iniziativa in ambito idrico-sanitario con la perforazione di 4 pozzi (di cui 2 con pompa meccanizzata) e la riabilitazione di altri 4, migliorando l’approvvigionamento idrico per circa 15mila profughi.

 

Obiettivo generale: migliorare la situazione idrica a Rhino Camp e prevenire possibili epidemie legate all’uso di acqua contaminata

Attività del progetto: perforazione di 4 nuovi pozzi, di cui 2 dotati di pompa meccanizzata e pannelli solari, e riabilitazione di altri 4 pozzi nel campo profughi di Rhino Camp, nel West-Nile ugandese

Partner: Ufficio del Primo Ministro del Governo ugandese

Supportato da: Provincia Autonoma di Trento

Avanzamento del progetto: in corso (2017)

Budget di progetto: € 117.880 (vedi prospetto nella descrizione del progetto)

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.