Il futuro dell’Africa: in Africa

Il progetto, di durata triennale, vuole dare una prospettiva di sviluppo ai profughi sud sudanesi ospitati a Rhino Camp, nel West Nile ugandese. Il campo accoglie oltre 100mila profughi e il progetto mira a garantire formazione agricola a 4.000 contadini e formazione professionale a 300 ragazze svantaggiate.

Progetto attivato nel 2017

Obiettivo generale: migliorare le condizioni di vita, l’autosufficienza alimentare e la condizione femminile giovanile dei rifugiati, nel campo profughi di Rhino Camp in Uganda.

Obiettivi specificimigliorare la sicurezza alimentare e la produzione agricola dei rifugiati provenienti dal Sud Sudan e stanziatisi a Rhino Camp; favorire l’integrazione della componente femminile giovanile più vulnerabile della comunità di rifugiati, favorendone la formazione e l’accesso al mercato del lavoro.

Attività del progetto: fornire formazione agricola e kit per la coltivazione a 4.000 contadini, consentire a 300 giovani donne svantaggiate ospitate nel campo di seguire corsi di formazione professionale (qui la descrizione del progetto)

Partner: l’Ufficio del Primo Ministro della Repubblica dell’Uganda (OPM)

Supportato da: Provincia Autonoma di Trento

Avanzamento del progetto: in corso (da giugno 2017)

Budget di progetto: € 354.250,00 (qui il dettaglio)

 

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.